Marco Valeri

La paura della paura fa ancora più paura

Ogni giorno la nostra vita ci mette alla prova.

Ogni giorno ci ritroviamo a dover prendere scelte e direzioni che alle volte ci fanno anche paura.

Ed ognuno di noi ha le proprie paure, i propri demoni, io come te, tu come me.

Ma nonostante questo, ogni giorno la vita ci mette davanti a delle sfide, che possiamo decidere di accettare o dalle quali possiamo tirarci indietro, per paura.

 

Invitare a prendere un caffè ad una persona che ci attrae.

Cambiare un lavoro che non ci piace ma che ci dà sicurezza economica.

Ammettere che un percorso di studi non fa al caso nostro e cambiare direzione.

Intraprendere un progetto nuovo.

Uscire da una relazione che ormai non funziona più.

Salire su quell’aereo.

Partire per quel viaggio.

Crescere ed andare a vivere da soli.

Cercare degli amici che ci rispettino e che condividano le cose che amiamo.

Abbandonare una relazione tossica.

Affrontare i problemi di una pessima sessualità.

Chiedere aiuto per qualcosa che non riusciamo a risolvere da soli.

Lasciare la città in cui si vive perché ormai la sentiamo stretta.

Accettare una nuova posizione.

Parlare ad una persona.

Dire la propria opinione.

Prendere un’altra direzione.

Cambiare vita.

 

Capita che la paura delle conseguenze di una nostra azione ci blocca, ci lascia fermi allo stesso punto.

In questi casi, non agire, non prendere una decisione, farsi fermare dalla paura, ci lascia ad un punto che realmente non desideriamo, nel quale rimaniamo perché non vogliamo affrontare le conseguenze di una nostra azione.

 

E allora arrivano le scuse che cercano di giustificare il fatto che non ci siamo decisi a compiere un’azione.

 

Forse quella persona non fa al caso mio.

Il lavoro che faccio tutti i giorni non mi piace ma alla fine mi trovo bene con i colleghi.

Studiare Scienze Politiche non fa proprio al caso mio, ma cosa penseranno i miei genitori se cambio percorso al secondo anno?

Mi piacerebbe lavorare al progetto della mia vita ma non ho mai tempo.

Qualcosa è cambiato tra di noi ma forse è solo un momento.

Posso anche fare a meno dell’aereo, alla fine vivo nel paese più bello del mondo, dove c’è tanto da vedere.

Vorrei davvero vedere quel paese ma forse è il caso di rimandare al prossimo anno.

Non ho i soldi per andare a vivere da solo.

Queste persone non hanno nulla in comune con me e non hanno interesse a quello che faccio nella vita, ma alla fine sono miei amici.

Sono sempre triste e di cattivo umore in questo rapporto, questa persona non mi capisce, non mi supporta mai, ma ho paura di rimanere da solo.

Non riesco a vivermi bene la mia sessualità ma non c’è nessuno a cui posso chiedere aiuto, non c’è nessuno che può capirmi.

Non so più cosa fare ma non c’è nessuno in grado di aiutarmi.

Questa città non fa più al caso mio, sono stanco di tutto e di tutti, ma i miei genitori vivono qui, non posso andarmene.

Questa nuova posizione ha troppe responsabilità, nel posto in cui sono ora ho la mia routine, penso che non accetterò.

Vorrei proprio dirglielo, ma se poi non capisce?

Vorrei cambiare qualcosa ma se poi tutto peggiora?

Quello che faccio non mi piace ma alla fine va bene anche così.

 

Con queste righe ti voglio però far vedere le cose sotto un altro punto di vista.

La cosa che deve farti più paura è la paura di non agire,

la paura di rimanere fermo sempre allo stesso punto,

la paura di non affrontare una situazione che sai, nel profondo del tuo cuore, che dev’essere affrontata.

 

Mi sono ritrovato in questo punto più di una volta nella mia vita.

Se diversi anni fa non avessi preso coraggio per fare un passo avanti, di cui ho parlato in Quello che ha fatto davvero la differenza, forse sarei ancora fermo ed immobile ed una situazione che diversi anni fa proprio non mi appagava.

 

Hai una vita sola e la cosa che devi davvero temere è arrivare alla fine e pensare chissà come sarebbe stato se solo avessi preso una decisione quando avevo ancora tempo.

 

È la paura della paura che deve farti più paura.

 

Ti invito allora oggi a decidere cos’è che dev’essere cambiato nella tua vita e a muovere anche un solo e piccolo passo verso quella direzione, scoprirai che faceva più paura rimanere fermi, scoprirai quante cose belle ancora ti aspettano.

andy-leek-notes-to-strangers-a-londra.webp